Monopoly Montegrappa

La penna per gli 85 anni del gioco più famoso al mondo

 
 

Tutti riuniti intorno ad un tavolo, amici, familiari, colleghi: al centro troneggia il protagonista dei giochi di società, il più venduto al mondo, il Monopoly. Distribuito in 111 paesi, tradotto in 44 lingue, è il più celebre gioco da tavola, che prende il nome dal sistema economico del monopolio e ha come scopo quello di arricchirsi virtualmente diventando i numeri uno del mercato immobiliare.

85 anni fa nasceva il Monopoly e Montegrappa ha deciso di omaggiare questo gioco che unisce tutti, al di là di confini spaziali e limiti generazionali, con una penna ispirata proprio al famoso gioco internazionale. Una penna che riproduce fedelmente le caratteristiche che hanno reso questo gioco molto più di un semplice passatempo: una vera e propria leggenda che attraversa i secoli e conquista tutti, grandi e piccini.

 
 
 

Come nasce il Monopoly

La storia del gioco da tavola

 
 

Secondo la versione ufficiale diffusa da Hasbro, la fabbrica di giocattoli che ne detiene il marchio, il Monopoly fu inventato nel 1933 da Charles Darrow, un tecnico dei termosifoni disoccupato.

Per arrotondare Charles girava per la città come dog walker e durante una delle sue passeggiate mise a punto l’idea di questo gioco sulla compravendita immobiliare con i nomi delle strade di Atlantic City.

Il Monopoly fu quindi brevettato nel 1935 dallo stesso Darrow e dalla fabbrica di giocattoli Parker Brothers: un successo immediato che raggiunse oltre 2 milioni di acquirenti nei primi mesi di vendita.

 
 
 

Un'altra storia, però, corre parallela a questa ufficiale. Pare che le vere origini del gioco siano da ricercare nell’estro creativo di una donna, Elizabeth Magie che, nel 1903, lanciò Landlord’s Game, un gioco con un preciso scopo didattico.

La Magie intendeva dimostrare che nel mercato immobiliare gli affitti sono pensati per arricchire i proprietari e impoverire gli inquilini. Qualunque sia la paternità del Monopoly, le statistiche parlano di un gioco decisamente popolare: si parla di oltre 750 milioni di partite giocate e di una partita lunghissima, durata ben 70 giorni.

Innumerevoli, poi, sono le versioni speciali del gioco, che toccano tutti i settori della cultura e dell’intrattenimento: Monopoly ispirati a film, band, grandi opere letterarie, serie tv, fumetti, e così via.

 
 

Monopoly nel tempo

L’evoluzione digital del gioco classico

 

1935

In Italia il gioco ha avuto diffusione capillare fin dal 1935, con distribuzione a cura di Emilio Ceretti durante il regime fascista. Il nome fu italianizzato e le strade del tabellone furono ispirate alla toponomastica di Milano e del periodo storico. Sono numerose le special edition del Monopoly in Italia, tra le quali spiccano Monopoly Italia edizione limitata, l’iconico Monopoly pizza, e i giochi dedicati alle città italiane, come Monopoly Napoli, Monopoly Roma e Monopoly Bergamo. Molto amata anche la versione del gioco con protagonista Ms. Monopoly, che celebra le donne innovatrici e imprenditrici, sostituendo alla figura del ricco magnate una brillante donna dallo spiccato fiuto per gli affari.

 

2008

Per restare al passo con i tempi, il Monopoly ha abbracciato una decisa svolta digital: a partire dal 2008 il gioco è disponibile per dispositivi iPhone e iPod Touch, mentre nel 2009 ha avuto molto successo un browser game con i percorsi di Google Maps (Monopoly City Streets). Attesissimo e acclamatissimo è stato poi il celebre Monopoly Ultimate Banking: denaro digitale e transazioni gestite con un lettore di carte di credito hanno trasformato la tradizione secondo i canoni della modernità. Monopoly non termina qui la sua scalata tecnologica, Ultimate Baking ha già lasciato posto al suo successore ancora più digital e ancora più dinamico: il Monopoly Super Electronic Banking.

 

2021

E oggi? La sfida odierna del Monopoly si chiama Live, un metodo di gioco innovativo che combina alla perfezione la situazione di un casinò dal vivo mixata con la realtà aumentata: un’esperienza di gioco 3D che trasforma completamente il modo di giocare a Monopoly al quale siamo abituati. L’evoluzione del gioco, però, non va in contrasto con l’amore incondizionato per il classico tabellone da posizionare sul tavolo durante le feste per giocare, ridere e imparare insieme.

 
 

Le penne Montegrappa
dedicate al mondo Monopoly

Preziose, brillanti, esclusive

Due modelli disponibili nei metalli più pregiati per una passione che non conosce fine, da esibire con orgoglio nel taschino, da custodire gelosamente come pezzo raro di una collezione altrettanto rara.

A caratterizzare queste penne Montegrappa in edizione limitata sono lo stile art déco e l’estrema precisione dei dettagli. Tutte le versioni delle Monopoly Montegrappa sono accompagnate da una versione esclusiva del celebre gioco: occhi sgranati e bocca aperta davanti al tabellone stampato in foglia oro e le pedine in argento sterling. La penna e gli accessori del gioco possono essere riposti in scomparti segreti presenti sotto il tabellone. Lancia i dadi e immergiti in un’esperienza di gioco unica al mondo.

 
 

Penna Montegrappa Mr.Monopoly

Stilografiche e roller in edizione limitata, disponibili in oro e argento, che riproducono fedelmente l’immagine dell’omino dotato di baffi arricciati in punta, diventato simbolo iconico del celebro gioco da tavolo. Il bastone tempestato di gemme del ricco magnate diventa la comoda clip per taschino che ti permette di indossare l’esclusiva penna come un pregiato accessorio.

Penna Montegrappa 85° Anniversario

Argento e oro sono i metalli pregiati tra i quali scegliere per la penna celebrativa dei primi 85 anni di vita del Monopoly. Sul corpo dello strumento da scrittura sono incisi minuziosamente dettagli e simboli del gioco di società che non passa mai di moda: un regalo per collezionisti, appassionati e per amanti dell’iconico stile Montegrappa declinato nelle edizioni limitate più preziose.

MONOPOLY MONTEGRAPPA